Pensare per antitesi

L'obiettivo del "pensiero antitetico" è rovesciare la negatività in positività; quindi, imparare a ragionare per antitesi

La creatività sulla quale il Pensiero Antitetico si basa, altro non è che "La fuga dalle vecchie idee". E' bene riflettere un momento sul fatto che un'idea, quando nasce, è fragile: non ci vuole niente per stroncarla. Le idee, sul nascere, sono fragili gemme. Se vengono uccise prima di potersi sviluppare, le gemme non diventeranno mai piante adulte. Il Pensiero Antitetico insegna ad apprendere come sia utile "escludere" che il consueto modo di affrontare una determinata cosa sia da ritenere valido così com'è. Non è una cosa facile da mettere in pratica, poiché questo vuol dire rifiutare la norma, lo standard, la prassi consolidata, il know how già acquisito. Per tutta la vita ci insegnano "come si fa a fare una certa cosa" e diventa poi molto difficile sbarazzarsi di questa eredità culturale. L'antitesi, affermava Nietzshe, "è la porta stretta per la quale l'errore si insinua più volentieri fino alla verità". Un esempio tratto da una ricerca mirata a testare la comprensione della frase: "Capovolgere un'autovettura" - il 100% degli intervistati ha dato per scontato che la posizione di partenza dell'auto fosse quella con le ruote poggiate a terra e che quindi, capovolgerla, significasse mandarla con le ruote all'aria. In realtà, questo, la frase non lo indica in modo esplicito: dice solo "capo-volgere" e non precisa quale sia il verso di partenza. Perché si pensa che l'atto di capovolgere si possa effettuare in un verso solo? Per consuetudine: si dà per scontato che "l'opposto" sia un valore negativo, mentre, riflettendoci, possiamo convenire che il valore può essere "sia negativo sia positivo". Dipende dal punto di partenza. Questa piccola ma significativa modifica nell'approccio, può portare a vantaggi enormi, se applicata con consapevolezza, perché significa il "raddoppio" delle opportunità nella positiva soluzione dei problemi. Per di più, se si accetta l'idea che ogni volta che ci si imbatte in una situazione negativa, applicando il rovesciamento, si può ottenere il positivo, se ne ricava una forza psicologica notevole.